Coronavirus, ecco che cosa hanno deciso Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna – Startmag Web magazine